Sei un runner e preferisci correre di sera? Adotta queste precauzioni

Leave a comment Standard

In inverno le giornate si accorciano e le notti si alllungano. Il buio incombe e correre dopo le ore 18 diventa un problema. Per la massima sicurezza, la prima regola è scegliere, per il proprio allenamento, luoghi ben illuminati e frequentati da altri runner. Meglio poi, correre in compagnia. Anche l’abbigliamento può dare un valido aiuto, come utilizzare catarifrangenti sui polsi e sulle caviglie, gilet fosforescenti e luci frontali (quelle con fascia che si applicano sulla fronte) a intermittenza o fisse.

run-light-kalenji-2[1]

Idee pratiche e funzionali arrivano dalla collezione Kalenji By Night che offre varie attrezzature specifiche per la corsa notturna (da Decathlon). Tra queste, la prima lampada da indossare sul petto concepita specificatamente per il running. Si chiama Run Light ed è una pratica alternativa alle luci frontali: per vedere e farsi vedere.
Indossata da sola (e super leggera, 200 grammi), la lampada illumina fino a 20 metri di lunghezza/percorso (per 5 metri di larghezza, quindi 2,5 metri per lato rispetto a chi corre). Ha un’autonomia da 2 a 5 ore a seconda dell’intesità della luce selezionata (da 90 a 250 LM), con la possibilità di collegare un batteria supplementare.

Runlight di Kalenji (da Decathlon)
39,95 €

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...